Milena Vukotic

Della molteplice attività professionale di Milena Vukotic ricordiamo solo gli eventi più significativi, oltre che per il contenuto e l'impegno artistici, anche per il livello dei registi e degli attori con i quali ha lavorato.
In teatro ha recitato con Giorgio Strehler e Franco Zeffirelli; E' stata la protagonista de "La vita è sogno", di Calderon de la Barca, con Franco Branciaroli, e de "Le rivelazioni pericolose" di Pierre de Laclos, con Paolo Poli; più recentemente ha interpretato la vita della scrittrice Anais Nin per il Piccolo Teatro di Milano.
Nel cinema è stata una delle attrici preferite da Luis Buñuel (ricordiamo "II fantasma della libertà" "II fascino discreto della borghesia" e "Quell'oscuro oggetto del desiderio") ma molti altri registi l'hanno voluta nei loro film: Federico Fellini, Mario Monicelli, Dino Risi, Ettore Scola, Mauro Bolognini, Damiano Damiani, Carlo Lizzani e Andrej Tarkovski, per non parlare di Paolo Villaggio, Carlo Verdone e Maurizio Richetti, che hanno scoperto la vena comica di Milena Vukotic.
E' molto spesso presente anche in televisione, specie da quando fu la protagonista di quel grande spettacolo che inaugurò, nel 1973, l'avvento del colore sul piccolo schermo; il capolavoro di Lewis Carroll, "Alice nel Paese delle Meraviglie", con la regia di Guido Stagnaro e un cast di attori celeberrimi.